Cln Cus Molise, contro il Magic Crati non sono ammesse distrazioni. Sanginario: “Servono i tre punti”

sanginario

sanginario

Che quello di serie A2 fosse un campionato difficile in casa Circolo La Nebbia Cus Molise lo si sapeva. Oggi la squadra di mister Marco Sanginario, con due sconfitte consecutive rimediate nelle ultime due giornate, deve guardarsi con attenzione le spalle. In tale ottica diventa fondamentale la trasferta in casa del Magic Crati Bisignano in programma domani pomeriggio alle ore 16. Vista l’importanza che la sfida riveste, per la classifica e per il morale del gruppo, oggi pomeriggio, capitan Di Stefano e compagni svolgeranno anche un ultimo allenamento di rifinitura per mettere a punto gli schemi e valutare l’effettiva condizione del gruppo. Un gruppo che gode di buona salute con tutti gli elementi a disposizione del tecnico eccezion fatta per Marro. “Sappiamo che ci aspetta una partita difficile – argomenta alla vigilia del match il tecnico Sanginario – come del resto lo sono tutte quelle di questo campionato. Gli ultimi due ko ci hanno fatto perdere terreno sulla zona salvezza e il match contro il Magic Crati riveste un’importanza fondamentale per il nostro futuro. Solo con i tre punti, infatti, potremmo mantenere a debita distanza la zona playout il cui ultimo posto è occupato attualmente proprio dai nostri prossimi avversari. Sicuramente le ultime due battute di arresto in cui siamo incappati hanno reso più difficile il nostro cammino ma abbiamo le qualità e le potenzialità per tornare in quota”. Il pensiero va poi alla sfida con i calabresi. “Come ho sempre rimarcato nessuna partita è semplice nel campionato di serie A2 tanto più in questo momento della stagione nel quale i punti hanno un peso specifico maggiore per i rispettivi obiettivi – dice il trainer – servirà sicuramente una prestazione fatta di sostanza e concentrazione, non possiamo permetterci di abbassare la guardia se vogliamo tornare a conquistare i tre punti. Il Magic Crati ha sicuramente voglia di risalire la classifica e cercherà di metterci in difficoltà. Sono sicuro, però, che i miei ragazzi affronteranno la partita nel modo giusto e potremo tornare al successo. Peccato aver perso una gara, quella con il Manfredonia nella quale siamo stati per tre volte in vantaggio – prosegue – abbiamo commesso degli errori nei momenti topici del confronto che ci sono costati cari. L’ultimo ko insegna che ogni minimo errore si paga a caro prezzo e che bisogna essere al massimo fino al triplice fischio”.

 

Ufficio Stampa Stefano Saliola 328-3330361