ANGAISA News del 22 settembre 2022

angaisa news

22 settembre 2022 | Settimana 38

MICOMilanoCongressi.jpeg

EVENTI

30 novembre, il Convegno ANGAISA ritorna in presenza

Mercoledì 30 novembre 2022, presso il MiCO Milano Congressi, si terrà – dalle ore 09.00 alle 13.30 circa – il XXIII Convegno nazionale ANGAISA. Dopo lo stop forzato causato dall’emergenza pandemica, l’evento associativo torna quindi in presenza, con un programma dei lavori dedicato soprattutto agli scenari di mercato, ma che sarà caratterizzato anche dalla presentazione di alcune case-history imprenditoriali di rilievo. Saranno inoltre presentati i risultati dell’indagine, realizzata per ANGAISA da un importante istituto di ricerca nazionale, relativa alle modalità di fruizione (passate e future) dei bonus edilizi da parte delle famiglie italiane. Il Convegno sarà realizzato in collaborazione con le aziende Ariston, Fantini Cosmi, Ferrari, General Fittings, Tece Italia e Toshiba Italia Multiclima, il partner tecnologico IdroLAB e il media partner Blu&Rosso. Le iscrizioni online saranno aperte intorno a metà ottobre.

02_CongiunturaMF.jpg

ECONOMIA

Pil, inflazione e consumi: verso il 2023 con poche certezze

Presentando i nuovi dati del report Congiuntura Confcommercio, la consueta analisi sull’andamento complessivo dell’economia italiana, il direttore dell’Ufficio Studi, Mariano Bella, ha sottolineato che “dopo un primo semestre positivo, ben al di là di qualsiasi aspettativa, l’economia italiana mostra segnali di un possibile rallentamento nell’ultima parte del 2022”. “A luglio – ha puntualizzato Bella – la produzione industriale dopo i bruschi ridimensionamenti di maggio e giugno, ha mostrato solo un debole recupero (+0,4%), registrando nel confronto annuo una flessione. Nello stesso mese l’occupazione ha mostrato un ridimensionamento in termini congiunturali. Nel mese di settembre la nostra stima indica un calo del PIL dell’1,4% su agosto con la tendenza ad un atteggiamento più prudente da parte delle famiglie, che comincia a interessare in misura abbastanza diffusa tutto il segmento dei beni”.

03_MercatoCaldaieMF.jpg

ITS

Caldaie, forte crescita con la spinta dei bonus edilizi

Dopo il già clamoroso balzo del 40% relativo al confronto 2021/2020, con oltre un milione di pezzi venduti lo scorso anno, il mercato italiano delle caldaie fa registrare nel primo semestre del 2022 un ulteriore significativo incremento di circa il 20% (rispetto allo stesso periodo del 2021). Elemento fondamentale, anche in questo caso, è il volàno dei bonus edilizi, con l’intervento di sostituzione delle caldaie che – grazie ai meccanismi legati a sconto in fattura e cessione del credito – è risultato particolarmente “attrattivo” per le famiglie italiane. Secondo le stime Assotermica, entro fine anno il settore potrebbe attestarsi su valori pari a 3,7 miliardi di euro di produzione, 700 milioni in più rispetto allo scorso anno, con la concreta possibilità di raggiungere 1,2 milioni di pezzi venduti in Italia (si tratta di circa mezzo milione di pezzi in più rispetto al periodo pre-Covid).

04_AristonMF.jpg

PRODUZIONE

Ariston acquisisce Centrotec Climate Systems

Ariston (Socio Sostenitore ANGAISA) ha concluso l’acquisizione della società tedesca Centrotec Climate Systems, un’operazione del valore di poco più di un miliardo di euro, che – attraverso questa aggregazione – consolida un gruppo da oltre 10mila dipendenti e 3 miliardi di fatturato. Intervistato dal Sole 24 Ore, il Presidente esecutivo di Ariston Group, Paolo Merloni, ha commentato: “L’acquisizione di Centrotec rientra nella strategia di sviluppo di tecnologie sostenibili, come le pompe di calore e la ventilazione e fa della Germania il nostro primo mercato. Grazie ai punti di forza delle due società, Ariston accresce la posizione di leadership, la capacità di attrarre talenti, le risorse e la scala per affrontare al meglio le opportunità della transizione energetica.

Leggi tutto

05_CersaieMF.jpg

FIERE

Al CERSAIE il grido d’allarme della ceramica italiana

Nonostante i numeri da “tutto esaurito” che registra la nuova edizione del CERSAIE (il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che si terrà a Bologna dal 26 al 30 settembre), con 140mila mq espositivi su 15 padiglioni, 624 espositori e 100mila visitatori attesi, è forte la preoccupazione del comparto produttivo per le conseguenze di una crisi energetica che sta mettendo in difficoltà l’intero settore. Nel presentare l’evento fieristico, il Presidente di Confindustria Ceramica Giovanni Savorani ha sottolineato: “Consumiamo 70 miliardi di metri cubi di gas, con un euro in più al metro cubo sono 70 miliardi. Per molte aziende del nostro settore, oggi il costo dell’energia supera il costo totale industriale delle piastrelle del 2019. Stiamo provando ad aumentare i prezzi, ma questo genera inflazione e quando si perde competitività, si perdono poi anche gli ordini e questo significa cassa integrazione, stipendi ridotti e un dramma per le famiglie, non solo per le imprese”.

Dal 1956 ANGAISA è l’Associazione nazionale di categoria dei distributori idrotermosanitari italiani più qualificati. Per informazioni relative ai servizi riservati ai Soci e alle modalità di adesione: info@angaisa.it.

Angaisa_logo.jpg

 

Servizi ANGAISA S.r.l. – Società sottoposta ad attività di direzione e coordinamento di ANGAISA
Via G. Pellizza da Volpedo, 8 – 20149 MILANO – Tel.: 02-48.59.16.11 – Fax: 02-48.59.16.22 – Partita IVA: 07614040157

Seguici su

Facebook.png          Twitter.png          Linkedin.png           Youtube.png